Piccoli prestiti sempre più convenienti

Il tam tam quotidiano e l’odierna vita sociale, ci impongono spese che per forza di cose complicano l’economia di ognuno di noi. Così, tra bollette e tasse, o ancora tra affitti e spese impreviste, in molti apprezzerebbero anche soltanto prestiti da mille euro, così da riuscire a realizzare qualche piccolo sogno. Ricevendo un finanziamento di tale entità, è possibile cambiare ad esempio il divano del proprio salotto oppure acquistare una nuova televisione HD.

Con un prestito simile però è anche possibile togliersi dai guai qualora dovessero arrivare, in un solo mese, un numero di bollette tale da far sconfinare le possibilità economiche dell’eventuale richiedente.
Ricevere un finanziamento da 1.000 euro è sicuramente più semplice rispetto all’ottenimento di prestiti più importanti. Le Banche infatti sono spesso restie all’erogazione di denaro contante qualora il contraente, o futuro tale, non avesse abbastanza garanzie da offrire in caso di mancata estinzione del debito.

Questo è almeno ciò che succede per tutti quei prestiti la cui somma ha un’importanza tale da mettere in posizione di allarme l’ente creditizio. Ottenere invece un prestito da 1.000 euro è molto più semplice, basti pensare alla crescente ondata di carte Revolving a cui assistiamo da qualche anno. Per ottenere una carta di credito Revolving ad esempio, non è necessaria alcuna garanzia ma unicamente un conto corrente presso la Banca a cui viene richiesta la card.

Queste carte poi hanno platfond anche di 2.000 o di 3.000 euro. Proprio per questo motivo, la richiesta di prestiti da 1.000 euro avrà generalmente esiti positivi. Prima di richiedere un finanziamento di tale entità però, è bene prestare attenzione a tutte le clausole che regolamenteranno il rapporto tra ente creditore e contraente. Per prestiti ridotti infatti, sono generalmente previsti tassi di interesse molto alti, non dissimili da quelli delle carte Revolving di cui sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *