Richiedere un mutuo: quali sono i requisiti

Uno dei grandi sogni delle famiglie italiane è quello di riuscire a comprare casa anche se, soprattutto oggi, non è certo facile riuscire a realizzarlo. È indispensabile, infatti, per la maggior parte di esse dover ricorrere ad un finanziamento a medio/lungo termine, meglio noto come mutuo. Vediamo allora i requisiti necessari per richiederli grazie alla guida del sito Risparmio e Investimento, considerando che in questo particolare periodo storico, grazie ai tassi di interesse molto bassi, è spesso conveniente affidarsi ad un mutuo.

Cosa è il mutuo

Prima di comprendere meglio quali siano i requisiti richiesti dalle banche per poter accedere ad un mutuo, vediamo meglio di cosa si tratta. Il mutuo è una forma di finanziamento con durata medio/lunga (10 – 30 anni) erogato da un istituto finanziario e che viene rimborsato per mezzo di rate mensili fissate contrattualmente.

La forma di mutuo più diffusa è quella ipotecaria, che prevede l’iscrizione di un ipoteca sull’immobile finanziato da parte della banca. Il mutuo, come ogni altra forma di prestito, prevede un tasso di interesse che il cliente paga per aver ottenuto la somma richiesta e che può essere:

  • Fisso
  • Variabile
  • Misto

Quali sono i requisiti richiesti per ottenere un mutuo

Per poter procedere alla richiesta di un mutuo è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Età 18/75 anni
  • Cittadinanza italiana o in uno degli Stati membri dell’Unione Europea
  • Dimostrazione di un reddito

Quest’ultimo è sicuramente uno dei requisiti più importanti per accedere ad un mutuo e va dimostrato con la presentazione di:

  • Busta paga e cud per i dipendenti statali, pubblici e privati
  • Ultimi 2 modelli unici per gli autonomi ed i liberi professionisti
  • Cedolino e cud per i pensionati

Una volta presentata la documentazione richiesta, l’istituto finanziario provvederà ad analizzarla e successivamente a far valutare l’immobile oggetto di acquisto (o altro) attraverso perizia tecnica. L’iter di valutazione dei requisiti può durare anche 15 o 20 giorni, trascorsi i quali al richiedente viene data comunicazione dell’esito della stessa, che determina l’accettazione o meno dell’erogazione del mutuo. In ogni caso, ricordatevi sempre di leggere attentamente tutti i fogli al momento della richiesta e della firma, per evitare di incappare in qualche spiacevole sorpresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *